Macbeth Leipzig Aprile 2012

Weniger überfordert mit ihrer Rolle erschien hingegen Amarilli Nizza als Lady Macbeth. Überzeugend gestaltet sie spielerisch und gesanglich in gleißenden Spitzen ihres Soprans die anstachelnd treibende Kraft hinter Macbeths Machthunger, so daß ihr Nel dì della vittoria – Am Tag des Sieges zu einer eindrucksvollen Darbietung ihres Stimmvolumens gerät. Ebenso gelingt ihr auch in der Schlafwandelszene mit wendiger Stimmnuancierung das Scheitern fühlbar werden zu lassen.

Non sopraffatta dal suo ruolo, è apparsa Amarilli Nizza nel ruolo di Lady Macbeth. Nella recitazione come nel canto grazie agli abbaglianti acuti di soprano riesce a esprimere in modo convincente la forza trainante che alimenta la travolgente lussuria del potere, testimoniata in modo eccelso dal volume di voce nella cabaletta dell’aria Nel dì della vittoria. Analogamente stupefacente il modo con cui nella scena del sonnambulismo riesce con l’agilità delle sue modulazioni vocali a rendere tangibili le diverse forme del suo fallimento.

Dal punto di vista del cast di canto questa rappresentazione non ha ormai da temere confronti a livello internazionale.

Sopra tutti ha svettato il soprano milanese Amarilli Nizza, la quale in possesso di un registro medio strepitoso e acuti di intenso spessore drammatico, grazie a una interpretazione di rara raffinatezza ha saputo rendere la trasformazione di una Lady Macbeth chiusa nella ossessione del potere, in una donna folle ma umana. In particolare la sua aria del sonnambulismo del IV atto, ha rappresentato l’ascensione verso il momento più alto e ispirato della serata.

Categorie: News

it Italian
X