Il CORRIERE DELLA SERA
Rossini, Verdi e Puccini. A Osaka
venti minuti di applausi per la Fenice
Tournée in Giappone del teatro veneziano per l’apertura della Festival Hall. Il sindaco Orsoni: grande opportunità di visibilità per Venezia

DAL NOSTRO INVIATO

OSAKA (Giappone) – Venti minuti di applausi, qualche signora in kimono che addirittura si alza in piedi, alcuni mariti che gridano in italiano: “Bravi!”. Si è concluso così, con un’ovazione, il primo concerto della Fenice nella sua terza tournée in Giappone. In una Festival Hall strapiena nel giorno della sua inaugurazione dopo cinque anni di lavori, l’orchestra e il coro hanno dato vita ad una serata memorabile per il pubblico di Osaka. In programma il massimo del massimo. Le musiche e le arie per le quali l’Italia è famosa nel mondo: La sinfonia dell’Italiana in Algeri di Rossini, il “Va’ Pensiero”, “Nessun dorma”, “Gloria all’Egitto” da Aida, solo per citarne alcune. Battimani a non finire per orchestra, coro e per i due solisti, il soprano Amarilli Nizza e il tenore Massimiliano Pisapia.

IL MATTINO DI PADOVA: Osaka in delirio per la Fenice e la sua Orchestra!

IL GAZZETTINO:La Fenice in Giappone: venti minuti di applausi
L’orchestra veneziana in tournée a Osaka: 2.700 spettatori che hanno chiesto ripetuti bis di Rossini, Verdi e Puccini

Categorie: News

it Italian
X