Il soprano Amarilli Nizza riesce a produrre fin certe screziature vocali che Verdi richiedeva alla parte più’ che impervia di Lady Macbeth! Il resto del carlino

Il timbro brunito di Amarilli Nizza la fa una Lady di grande eloquenza, che delle disomogeneità tra i registri fa strumento retorico e che sfodera – dal vezzo alla graffiante minaccia – un caleidoscopio di espressioni sottilmente calibrate! V. Anzani

Amarilli Nizza, intensa voce sopranile
che sa scovare sempre la giusta ed intrinseca drammaticità vocale dei suoi ruoli Il corriere del teatro

Una cantante che oltre a saper usare assai bene la voce, sa usare la testa! “E. Stinchelli”

La sua voce è grande e ben proiettata
e ha un senso del legato che molti cantanti possono solo sognare.Matthew Lynch, Bachtrack

Così dolcemente soave abbandonarsi all’incanto del soprano italiano,
che ha semplicemente tutto: una voce sontuosa, una presenza scenica splendida
e un carisma travolgente. “A.H. Hölscher”

Soprano di innegabile presenza scenica, il suo carisma cattura MTG Lirica

Ogni sua interpretazione ha l’insolito potere di attrarre il pubblico
nel suo mondo magico e avvolgerlo nel tepore del suo fascino. “A.H. Hölscher”

Amarilli Nizza ha una voce grande e potente e ha dimostrato un notevole impegno drammaticoMetamag

Amarilli è magistero di canto e drammaturgia costantemente
e perfettamente protesa verso la più alta elevazione emotiva. “X. Armendariz”

Dal punto di vista vocale è un serbatoio di raffinatezze policrome con le quali si immerge
con una veemenza travolgente nelle emozioni estreme dominando con identica maestria gli eterei,
delicatissimi piani e le impietose drammatiche invettive. “B. Kempen”

Ultimi Eventi

Ultime News

more

Libri

Arte e spiritualità nel canto di Amarilli



L’Arte interpretativa di Amarilli Nizza come testimoniato da una nutrita platea di recensori e dalle interminabili ovazioni del pubblico, ha raggiunto livelli di rara perfezione e altissimo magistero.

DVD

Edgar
Giacomo Puccini



Dramma lirico in quattro atti. Messo in scena per la prima volta alla Scala di Milano il 21 aprile 1889. Direttore Yoram David, Amarilli Nizza interpreta Fidelia.

Eventi